BIODINAMICA CRANIO-SACRALE ( BCS )

BCS – Biodinamica (10 week-end)

Nella formazione avanzata, composta da 10 week-end (sabato e domenica):


La Neutralità
Presenza, neutralità e i Fulcri dell’operatore
La neutralità nella relazione
La neutralità del cliente
Negoziazione del contatto

Le Risorse

Orientamento alle risorse

Il Concetto Biodinamico
Embriologia Biodinamica
Principi di Salute
La Linea Mediana
Il corpo fluido, i tessuti e la Potenza
La Marea Media, la Marea Lunga e la Quiete Dinamica

Orientamento del lavoro: la pratica

Percepire della Respirazione Primaria: le Maree
• la marea media
• la marea lunga
• Quiete Dinamica

Conversazione con la marea
Le Linea Mediana
Le Dinamiche Biodinamiche nel corpo fluido e tessutale
Applicazione pratica del Concetto Biodinamico alle
• Ossa craniche e la SSB
• Membrane a tensione reciproca
• Colonna vertebrale
• Gli arti
Dinamiche Biodinamiche articolari ed intraossee
Dinamiche fluide del sistema fasciale
Il Sistema Nervoso: Motilità e Mobilità
Il Sistema Nervoso Autonomo: Simpatico e
Parasimpatico


Le Risorse: revisione
Fluttuazioni Laterali e Longitudinali
Piano di Trattamento Intrinseco: le priorità del sistema
Gli Stati di Equilibrio
Le “3 Fasi di Guarigione di Becker”

I Seni Venosi
Applicazione pratica del Concetto Biodinamico negli organi e nei visceri
Revisione ed integrazione nel lavoro biodinamico

Nel mondo
La disciplina Craniosacrale
Codice deontologico

OBIETTIVI

Il Percorso Avanzato rappresenta un’ulteriore approfondimento del lavoro Craniosacrale nel suo aspetto Biodinamico

Competenze acquisite nel BCS Biodinamica


Dopo la frequentazione del Percorso Avanzato l’allievo sarà in grado di eseguire una sessione craniosacrale centrata sulle Maree e avrà le abilità tecniche per condurre una sessione completa di craniosacrale nella sua
forma Biodinamica.

Al termine sarà rilasciato un attestato di partecipazione con il monte ore svolto e gli argomenti svolti nella formazione ricevuta.

Terminata la formazione l’allievo potrà accedere all’attestazione secondo le linee guida della SIAF Italia, settore Operatore Olistico.
Nella richiesta dell’attestazione rientreranno anche tutte le competenze acquisite (altri corsi svolti) durante gli anni passati (di qualsiasi formazione pregressa svolta anche in altre scuole).
Per ottenere l’attestazione SIAF Italia come operatore olistico, occorre svolgere il seminario di Deontologia Professionale (con docenti SIAF)e presentare un elaborato inerente al percorso svolto.

L’iter per l’attestazione SIAF non è obbligatoria sempre secondo le normative vigenti.
Chi aderisce già ad un’altra associazione di attestazione può non aver bisogno di iscriversi alla SIAF. Secondo la Legge 4/2013 nessuna associazione può avere l’esclusiva dell’attestazione sulle diverse discipline.

Risorse

Obiettivi della Formazione
L’obiettivo della formazione proposta è di sviluppare una presenza neutrale
di ascolto, affinando le capacità percettive,palpatorie e di intervento sul sistema craniosacrale portandolo ad ascoltare con consapevolezza la
“respirazione primaria”; formare l’operatore in Craniosacrale per portarlo a svolgere quest’attività in maniera seria,professionale,informata ed aggiornata nel contesto delle discipline olistiche.

Durante la Formazione
Durante la formazione oltre alle lezioni frontali, dove sarà dato molto spazio alla pratica e ai feedback,verranno date indicazioni per esercitazioni da svolgere per proprio conto per migliorare ulteriormente le capacità di
ascolto e d’intervento durante le sessioni di craniosacrale.

Dopo la Formazione
L’allievo non sarà abbandonato a sé stesso ma le sarà data la possibilità di
rimanere in contatto con il docente per qualsiasi problematica inerente alla
pratica craniosacrale.
L’operatore avrà la possibilità di iscriversi come operatore craniosacrale
sul sito www.craniosacrale.eu per farsi conosce sul territorio attraverso il web; mentre per chi volesse diventare insegnante in craniosacrale (insegnante certificato di Biosintesi Craniosacrale) verrà data la possibilità di seguire un percorso per la Formazione Insegnanti.

La “Respirazione Primaria” genera e mantiene la nostra fisiologia, la forma e la funzione”.