Volontariato

La nostra Scuola aderisce al progetto di Volontariato promosso da APOS #Shiatsupergliangeli

Anche nella Fase 3, quella della ripresa, APOS si è fatta trovare pronta. Come avevamo promesso, prende il via l’iniziativa #Shiatsupergliangeli, trattamenti gratuiti per i professionisti sanitari, in prima fila durante l’emergenza Covid-19.

COME PARTECIPARE? ESPONI IL BOLLINO!

L’iniziativa mira alla più ampia partecipazione possibile e per questo va oltre ogni sigla: possono rendersi disponibili operatori appartenenti a qualsiasi associazione professionale di settore, senza competizione, essendo uniti dai valori della gratitudine, del servizio e del ‘prendersi cura’.

Tutti coloro che vogliono partecipare possono farsi riconoscere esponendo sui propri profili social il francobollo ‘Io aderisco!’

Così i medici e gli infermieri che vorranno sperimentare i benefici dello Shiatsu sapranno subito a chi rivolgersi! E’ il nostro modo per ringraziarli e onorarli per il servizio reso con spirito di sacrificio e dedizione.

Lo Shiatsu ha un profondo effetto sull’aspetto psico-emotivo di chi riceve il trattamento, tanto che in situazioni di emergenza – come ad esempio dopo il terremoto a L’Aquila – è stato inserito dalla Protezione Civile a fianco della Psicologia dell’Emergenza all’interno di progetti a sostegno del personale operativo, che con turni massacranti rischiava un vero e proprio burn out.

Attraverso il lavoro sul corpo, l’operatore dialoga profondamente con le risorse del ricevente, che può in questo modo rispondere con maggiore resilienza a quanto vissuto, rilasciando tensioni e recuperando in un tempo ragionevole l’equilibrio necessario per andare avanti in modo costruttivo.

I DETTAGLI OPERATIVI

Il progetto è valido su tutto il territorio nazionale e qualsiasi operatore Shiatsu può decidere di aderirvi volontariamente.

Medici e infermieri possono trovare i nominativi più vicini sul sito di APOS: https://www.shiatsuapos.com/associati/content/tutti-gli-associati (selezionare l’operatore dopo aver indicato la Regione e la Provincia) oppure riconoscere operatori aderenti all’iniziativa perché espongono sui propri social il francobollo ‘Io aderisco!’ 

L’erogazione dei trattamenti dovrà essere richiesta e confermata telefonicamente a seconda delle disponibilità dell’operatore